ʺL'isola neraʺ vi invita a venire nel regno di vini bianchi.
Enologia dell'isola di Korčula


Gli antichi greci chiamarono l'isola di Korčula Korkyra Melaina, mentre nei tempi dell'Impero Romano essa era conosciuta come Corcyra Nigra, ovvero la Korčula Nera (cro. Crna Korčula).
Ha preso il nome grazie alla lussureggiante vegetazione mediterranea, mentre oggi, oltre ad essere nota per le sue bellezze naturali ed uno straordinario patrimonio culturale, è famosa anche per la sua tradizione millennaria della produzione di vini di altissima qualità.

A differenza del resto della Dalmazia, nota per i suoi vini rossi, l'isola di Korčula offre degli interessanti vini bianchi ottenuti dalle varietà autoctone dell'uva – coltivata nella parte centrale dell'isola, a Smokvica e Čara, quali Pošip e Rukatac, mentre a Lumbarda, nella parte orientale dell'isola, si produce il vino Grk. Tra le varietà dell'uva rossa, la più diffusa è Plavac mali.

I vini dell'isola di Korčula hanno un carattere individuale, una complessità, un aroma pronunciato ed un'alta percentuale di alcool grazie ai quali riflettono il profumo, il sapore ed il clima del Mediterraneo.
I vini sono speciali per il loro sapore leggermente acidulo, insolito per i vini di clima caldo, il che li rende estremamente freschi e potabili.


Testo e traduzione: Maja Cebalo, Lumbarda, Croazia, luglio 2013


Pošip
Pošip Čara – Isola di Korčula


Pošip è la varietà autoctona dell'isola di Korčula ed è una sorte di rarità – la sua origine, il luogo in cui è stato trovato ed il nome del viticoltore che l'ha scoperto sono ben noti, ed è uno dei primi vini croati tutelati dalla legge.

Viene coltivato nella parte centrale dell'isola nelle vicinanze dei villaggi di Smokvica e Čara, e recentemente si è diffuso verso le vigne dalmate fuori dell'isola.
Il vino ha un colore oro-giallo paglierino luminoso, dondola lentamente avanti ed indietro nel bicchiere, lasciando una traccia densa di un'alta percentuale dell'alcool, ed ha un sapore pieno e davvero particolare.
A causa della sua acidità media si sposa perfettamente con tutti i piatti di pesce, conchiglie e carne bianca.

Viene servito raffreddato alla temperatura di 12-14ºC.


Rukatac
Rukatac – Isola di Korčula


Maraština, la varietà autoctona della Dalmazia, è nota sull'isola di Korčula come Rukatac, ed ha trovato il suo ambiente ideale su quest'isola più di mille anni fa.

A causa delle sue eccellenti proprietà, si usa spesso per migliorare il sapore di altri vini.

In passato erano conosciuti i vini da dessert ottenuti da Rukatac, ma oggi viene prodotto maggiormente come vino secco.

Il colore giallo chiaro, la pienezza e l'armonia di questo vino forniscono la migliore illustrazione del clima in cui viene coltivato – Rukatac non vi lascerà indifferenti per niente!

Si preferisce servire questo vino meridionale elegante con i frutti di mare e vari arrosti, raffreddato alla temperatura di 12ºC.






Grk
Grk Lumbarda - Isola di Korčula


Lumbarda è famosa per il vino Grk, il vino bianco ottenuto dalla omonima varietà di uva che viene coltivata nelle vigne sabbiose di Lumbarajsko polje (ndt: Campo lumbaraico).

Non si sa se ha preso il nome per il suo sapore acidulo raffinato oppure per i Greci che all'inizio del III secolo a.C. qui fondarono il loro insediamento e piantarono le prime viti.

Il frutto della ricca tradizione vitivinicola, della tecnologia moderna e di enologia, è il vino secco di carattere distintivo riconoscibile per il suo color verde chiaro-giallo con riflessi dorati, l'aroma varietale ben pronunciato ed il bouquet delicato.
È caratterizzato da un sapore ricco, armonioso e corposo, con un finale lungo, leggero ed amarognolo.

Grk va bene con tutti i frutti di mare, e si sposa bene con i migliori piatti di carne bianca. Può essere servito anche come aperitivo. Viene servito raffreddato alla temperatura di 12-13ºC.




Plavac mali
Plavac Mali- Isola di Korčula


Plavac mali è la varietà autoctona della Dalmazia meridionale, ed è certamente il nostro vino rosso più famoso del mondo.

Viene coltivato sulle pendici meridionali dell'isola, ma anche a Lumbarda, e non soltanto per il buon vino che si produce di questa varietà, ma anche per aiutare la coltivazione di Grk.
Cioè, Grk è speciale anche perché, a differenza della maggioranza delle varietà di viti, ha soltanto fiori fisiologicamente femminili, e perciò viene coltivato di fianco a Plavac mali perché i suoi fiori vengano fertilizzati.

Il vino secco ottenuto dalla varietà di Plavac mali è di colore rosso scuro verso il rosso granato con riflessi violacei, caratterizzato da un bouquet ricco, permeato dall'aroma varietale e dal sapore caldo, pieno e raffinato, corposo, leggero e gradevolmente acidulo.

Va abbinato con i piatti di carne rossa, ed in particolare di selvaggina, si sposa con il pesce azzurro e formaggi stagionati di un aroma ben pronunciato. Viene servito alla temperatura di 18˚C.

Da non perdere

1

Visitate le cantine di una delle strade del vino organizzate dalle agenzie turistiche ed assaporate i vini dell'isola di alta qualità.

2

Oltre alla degustazione dei vini dell'isola di alta qualità, potete godervi le delizie dell'isola di Korčula.